Stop ai rifiuti di plastica! Imballaggio ecologico: ogni dettaglio conta

Stopp Plastikabfall! Umweltschonende Verpackungen – jedes Detail zählt

Ah! SEMPLICI FATTI Secondo il rapporto dell’OCSE, ogni anno finiscono in natura 22 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica e il loro valore potrebbe raddoppiare entro il 2060, se non si interviene. È necessario un imballaggio alimentare sostenibile: le sfide sono molteplici. Noi di BE THE CHANGE lo abbiamo padroneggiato e stiamo creando un punto esclamativo con il nostro nuovo packaging sostenibile "Zero Waste".

L’OCSE ha recentemente affermato in un rapporto che ogni anno finiscono in natura 22.000.000 di tonnellate di rifiuti di plastica. Se non si interverrà, il valore raddoppierà entro il 2060. L’inquinamento da plastica è un grave problema globale. "Sono soprattutto le aziende di beni di consumo, che rappresentano circa il 40% del consumo globale di plastica, a essere alla gogna", scrive recentemente la NZZ in "Nestlé e i rifiuti di plastica: perché il gigante alimentare si batte improvvisamente per la protezione dell'ambiente?" .

Le soluzioni sono tanto diverse quanto le sfide sono complesse

Lo scopo principale dell'imballaggio è proteggere il cibo. La qualità di un alimento deve essere garantita dalla produzione allo scaffale fino al consumo, anche per legge. Le sfide nella produzione di imballaggi alimentari sostenibili sono altrettanto numerose: dalla coltivazione delle materie prime e dalla lavorazione fino allo smaltimento degli imballaggi.

Tuttavia, la responsabilità non si esaurisce con il produttore. Lo smaltimento, le infrastrutture e il coinvolgimento dei consumatori sono fattori altrettanto importanti. Con il nostro concetto Zero Waste in continua evoluzione, noi di BE THE CHANGE abbiamo fissato un punto esclamativo.

Piccolo ma ahah!

Nel nuovo reparto diari "Aha!", vi presento oggi il primo insolito componente del nostro nuovo packaging:

Ora abbiamo attaccato alle borse una chiusura lampo richiudibile. Questo non solo garantisce freschezza e qualità, ma è anche certificato biodegradabile come il resto del packaging. Sì, avete letto bene: dopo l'uso domestico l'intero sacchetto, compresa la chiusura lampo, può essere tagliato a pezzi e mescolato con il compost o gettato nello smaltimento dei rifiuti verdi del rispettivo comune.

Ma non solo, stiamo anche percorrendo nuove strade (deviazioni) con i materiali utilizzati e con la produzione di queste borse: non vengono utilizzate materie prime provenienti da fonti alimentari per l'uomo o per gli animali, come ad esempio il mais. Gli imballaggi BE THE CHANGE sono realizzati esclusivamente con residui organici rinnovabili, come quelli derivanti dalla lavorazione del legno.

Utilizziamo questi sacchetti richiudibili come sacchetti per prodotti per i nostri deliziosi porridge biologici , per prodotti sportivi e come sacchetti di ricarica per prodotti con sostanze vitali .

BE THE CHANGE è sinonimo di qualità con dedizione. Per le persone e l'ambiente.


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.